Home Un po' di storia Cosa vedere la Cattedrale

Cortona.ws


Giostra Archidado

Giostra dell'Archidado Il programma e l'albo d'Oro

Il vero vivere Toscano


La Giostra dell'Archidado di Cortona
27a edizione 2021

Ma cosa è la giostra dell'Archidado di Cortona?

La storia parte da molto lontano.

Era l'8 Gennaio del 1397 ed a Cortona arrivò, da Siena, Antonio Salimbeni accompagnata da Uguccio e dal futuro sposo Francesco Casali.

Francesco Casali ed Antonia Salimbeni
Francesco Casali ed Antonia Salimbeni

Il matrimonio fu realmente un grande evento per l'Italia centrale dell'epoca, con invitati e regali che arrivarono da Firenze, da Rimini e da (Città di) Castello.

Nel 1994 il comitato dei Quintieri di Cortona decise di riproporre questa rievocazione aggiungendovi un classico gioco d'arme mediovele ... il tiro con la baletra.

Giostra dell'Archidado
la pedana di tiro

I quintieri

Cinque sono i Quintieri (cinque quartieri) che tirano con due balestrieri assistiti da un maestro d'armi.

Ogni Balestriere effettuerà due tiri scoccando la verretta.

La verretta, a Cortona, è un tipo di dardo, a cuspide conica, per la balestra e non un piatto tipico della cucina Sammarinese.

Peccioverardi dai colori bianco e giall
Peccioverardi dai colori bianco e giallo

I cinque Quintieri si riconoscono dai loro colori e dal loro stemma di casata:

Come sempre accade in feste di questo tipo l'entrata in Piazza Signorelli avviene con un suntuoso Corteo Storico dove ogni Quintiere sfila singolarmente.

Sant'Andrea dai colori verde e giallo
Sant'Andrea dai colori verde e giallo

Le regole della Giostra

Il campo di gara è sito in Piazza Signorelli con il bersaglio posto nell'angolo tra la Cassa di Risparmio ed il .

La balestra è posizionata sulla pedana di tiro a 20 m dal bersaglio costituito da un blocchetto (dado) di legno con disegnati cinque quadrati concentrici

Colpire il quadratino centrale, di soli 2,5 mm di lato, porta al balestriere punti +5

Colpire gli altri quadrati (dal più piccolo interno al più grande esterno) punti da +4 ad +1

il bersaglio

Non colpire il dado di legno vuol dire andare a totalizzare punti negativi che sono così ripartiti:

Primo esagono circoscritto

La Tartaruga su sfondo rosso punti -1

Il Gobbo su sfondo nero punti -1

La Vecchia su sfondo giallo punti -2

il bersaglio
il bersaglio

Secondo esagono circoscritto

Il Pozzo su sfondo verde punti -1

La Civetta su sfondo blu punti -2

La Prigione su sfondo bianco eliminazione del Quintiere dal successivo turno di tiro

Si è eliminati anche se un tiro non colpisce, ad esempio per una folata di vento, alcun settore.

Non temete i Balestrieri sono bravi ed il campo di tiro è ben riparato dal vento.

San Marco e Poggio dai colori rosso e verde
San Marco e Poggio dai colori rosso e verde

il tiro

Il tiro deve essere effettuato in un tempo massimo di 2 minuti, misurati con i granelli delle Clessidra che viene rovesciata dal momento che il balestriere od il maestro di campo iniziano a salire i gradini della pedana di tiro.

Se il balestriere scocca il dardo dopo i due minuti il tiro è nullo.

La verretta viene rimossa ed il foro ristuccato.

Se il tiro è valido e la punta della verretta colpisce a cavallo, anche in misura minima, di due settori, verrà assegnato al balestriere il punteggio più alto.

Tutte le verrette che cadranno dal bersaglio, per qualunque motivo, perderanno il punteggio realizzato.

San Vincenzo dai colori giallo e blu
San Vincenzo dai colori giallo e blu

Nel caso la verretta si rompa durante il tiro o venga rotta da un'altra verretta, occorre verificare se la parte che rimane conficcata sul bersaglio sia ancora univocamente riconducibile al Quintiere.

Non sono conteggiate verrete "anomime", ovvero senza i colori del Quintiere.

A far rispettare le regole c'è il Maestro di Campo che da i tempi della Giostra ed intervene in caso di constazioni o reclami.

Santa Maria dai colori rosso e blu
Santa Maria dai colori rosso e blu

Comprese le regole di assegnazione del punteggio, poi, semplicemente, chi fa più punti vince.

Gli anni passano, gli interessi cambiano e l'epoca dei figli piccoli con cui andare in giro ogni weekend è finita.

Se siete interessati a proseguire la nostra storia sappiate che questo sito, come tutti gli altri di Toscana ed Umbria che possediamo, è in vendita.

Per informazioni contattateci via mail all'indirizzo: siti.in.vendita@gmail.com

Prenota con Noi

Prenota la Tua visita a Cortona con GetYourGuide

Ricordiamo che Cortona dista meno di 2 ore dal 20% delle bellezze artistiche mondiali ed è in grado di offrire un'ospitalità adeguata al turista od al visitatore che vi vuole soggiornare.

AugurandoTi una buona visita a Cortona ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com

Booking.com